Esemplare

C’è un magistrato, collocato fuori ruolo presso l’Agicom con uno stipendio 390 mila euro l’anno, viene portato ad esempio di correttezza e virtù civiche dal settimanale ‘Panorama’, perché ha rinunciato al suo stipendio di consigliere del Tar da 7 mila euro al mese, facendo presente di non sentirsela di percepire due stipendi in un momento di crisi del paese (!) … Continua a leggere

Giulietto ‘il giulivo’

L’apologia della delazione fiscale del ministro e il suo sarcasmo nell’affermare che s’incrementeranno rapine e sequestri a danno dei più ricchi sono una ben misera autodifesa.Dietro il sorrisino di autosufficienza del giulivo Giulietto nazionale, Colbert in sedicesimo, si nasconde molta insicurezza sulle sorti sue e del governo.Quelli destinati a pagare più tasse sono ancora i ceti medio- piccoli; e le … Continua a leggere

Charles Bukowski

Ho ri- scoperto il maledetto Bukowski, la sua ironia, la sua umanità e la sua intelligenza corrosiva. Un anti-moderno per eccellenza, un grande testimone  del nostro tempo. Nei riguardi delle donne , mi pare che non ci siano tanti scrittori contemporanei che ne sappiano elogiare la bellezza in tutti i sensi (anche se, a volte, causticamente). Azzardo pure che Bukowski … Continua a leggere

L’Italia dov’è?

  L’anniversario dell’Unità d’Italia arriva in un momento poco propizio per ottimismi ed entusiasmi, per una visione matura, aperta, realistica e persuasivamente positiva della comunità nazionale e delle istituzioni europee. Il nord Africa, sconvolto da guerre e tentativi rivoluzionari, non pare più una sponda privilegiata per favorire il rinnovamento, il dialogo tra i popoli per realizzare una nuova fase della civiltà … Continua a leggere

La libia? un pastrocchio

Il nostro ministro dell’interno, da quando sono cominciate le rivolte in Africa non è più lui. Era convinto di aver sistemato tutto con la legge sull’immigrazione clandestina, facendo finta d’ignorare che vi erano problemi per le popolazioni sotto le varie dittature e che il problema di asili non esistesse. Ora che la bomba gli è scoppiata nelle mani, mentre affannosamente … Continua a leggere

La riforma ‘epocale’

  Forse non sarà una riforma epocale, ma alcuni principi positivi, benché introdotti con colpevole ritardo, potrebbero portare una ventata nuova nella società, venendo incontro alle aspettative dei cittadini in materia di giustizia. Guai a farsi prendere la mano dall’anti-berlusconismo coatto. Il polo della nazione ed i moderati della sinistra farebbero bene a riflettere su quella che, effettivamente, potrebbe costituire un’occasione … Continua a leggere

Il sagrestano stanco

Secondo Silvano Moffa, la diaspora non è finita. ”Il responsabile per eccellenza”(fu il primo ad abbandonare il presidente della camera dopo esser stato uno dei primi a seguirlo), la maggioranza si allargherà.. Ma chi è Moffa? Permettetemi di dire che è ”Un sagrestano stanco”. Dopo esser stato un perfetto ”Cavalier Servente” del fondatore del FLI, ora pare abbia acquisito un … Continua a leggere